Felicità

Felicità

Felicità (una mia rima)

Si chiama felicità,
ma quanti,
ne conoscono,
il vero significato?
Se non che,
un piccolo gesto,
magari una carezza,
un bacio,
o una parola lieta,

….Amore?!

ginetta66

Vita…

Vita.
Una fioca luce
scorreva entro,
scalfì il cuore
lasciando un segno,
indelebile e profondo.
Lassù il sole raggiante,
splendeva caldo,
e mai cuore,
fù mai baciato,
da codesto sole,
apparecchiato,
e modestamente,
avea seme germogliato.
Il seme della vita,
il sangue dell’amore,
consolati dal tempo,
e dal profano cuor.
©ginetta66
P.S.
Mi trovavo all’interno di un sasso a Matera quando ho pensato queste parole; mi rattristò il pensiero che in passato ci avessero vissuto. A ben pensarci,  sono altre le cose che rattristano!

Raggio di sole.

Tempera l’aria,

i campi fioriti,

brillano come

specchi al sole.

Irradiano i campi fioriti,

e la primavera sussurra,

temperando e mitigando l’aria.

Una poesia che sola,

s’affaccia a questo spicchio verde,

si comporrà da sè.

Se, solo ci fosse,

meno cemento intorno a noi,

e più sentimento allora,

si sarebbe anche più,

riconoscenti ad essa,

e quello spicchio di sole,

diverrebbe un raggio di sole.

©ginetta66

(Fonte libro: Riflessi dell’anima)

La Festa della mamma.

“AUGURI MAMMA”

Ritorna maggio tra profumi e fiori,

le aiuole colorate,

e il cinguettìì animati,

tutto si colora di festa.

E’ la festa della mamma,

anche se come festa… un pò opaca,

sarà rallegrata da un maggio in fiore.

Le mamme sono donne,

con un fardello non indifferente,

ma la nostra amicizia la nostra complicità,

più leggero il peso da portare renderà.

©ginetta66

Bivio. (Il volo delle parole)

In un irto pensiero

si avvolge la mia anima.

Cerca rifugio

in queste righe

e in ciò che percepisce,

complice di sè.

Ritrovarsi ad un bivio,

smarrire la strada,

ignari del futuro,

la fa sentire,

piccola e impotente.

 ginetta66 – 14/giugno/2012

Bivio - Silenzio

Il tuo sorriso (Il volo delle parole)

Mi manca il tuo sorriso.

Mi manchi mia cara amica,

è tardo quest’anno

l’inverno a finire…

di certo non lo sono le mie giornate.

Marzo fa il dispettoso,

il freddo sempre copioso,

ma giammai,

come le nostre risate!

Rileggendo i tuoi versi,

mi sento scaldare il cuore,

e mi avvicino sempre più,

col pensiero a te!

Presto le anime si abbracceranno,

e sarà allora,

che la mia mente sarà saziata!!!

07.maggio.2013