Il catino delle emozioni

In quel catino che chiamo emozione, è planato il pensiero. Nell’irrefrenabile sentire, lontano era l’eco … sordo al suono, delle voci accanto! Un solo gemito, il mio cuore, un solo sguardo il tuo, una sola persona che mi suggeriva e un solo Io che mi guidava. L’emozione non ha retto, nello sguardo da te fuggiva, quell’ombra inseguiva. Colmo e saturo quel catino, stanco, ora tace e sussulta di fianco, dove l’emozione giace, proprio in quel letto a me di fianco. -ginetta66- (Dedicata al mio evento passato, 24.maggio.2015, dove l’emozione ha dominato la scena indisturbata. Un’emozione che è rimasta, ma per ora non conosco parole diverse per descriverla).
Annunci