La notte di San Lorenzo – (La soffitta dei ricordi)

1152660_copertina_frontcover_icon140In assoluto silenzio espresse i suoi pensieri alle stelle e al cielo, in quella solitudine che non avvertiva tale, in quanto con lei c’erano il cielo e le stelle ad osservarla. Sembrò ad un certo punto come se tanti occhi, o punti luce, la guardassero, non si sentiva sola, le stelle gli parlavano, recepivano la sua gioia. Interpretò quel momento, come se la stessero osservando, finché una parola delle tante appese si staccò; in un momento misto ad esultanza e felicità fu come immergersi in un sogno.(pag61)

Quella sera le stelle inviarono messaggi diversi, frammiste emozioni che andarono dal senso assoluto di serenità, libertà, poesia, bellezza e dialogo. Tutto andava interpretato, tutto era soggettivo ma, a suo modesto avviso andava conservato. Ogni momento nella vita divenne unico, come le stelle che aveva visto piovere innanzi. Dosare il tempo è un’arte che, (non ritorna) se speso bene si ritrova.. e se lascia una traccia di sé, val bene il ricordo di una stella cadente. (pag.63)

(La soffitta dei ricordi)

La notte di San Lorenzo è un racconto inserito nel libro La soffitta dei ricordi, racconti di storie vere, pubblicati con ILMIOLIBRO per il concorso #ILMIOESORDIO2015

Posterò sul blog il banner con libro, così lo potrete leggerete anche voi.