Il suo nome è Nessuno

Ritorna tra, le orme insabbiate,
la riva e la spiaggia,
dove l’acqua s’infrange
non bagna, Nessuno s’adagia.
Viene dal mare
quell’anima sommersa,
quell’entità nascosta
che nell’abisso si è persa.
La dove la ruga
solca il sonno,
si trascina dietro
l’anima stanca.
Non ha nome…
eppure ha un corpo,
quell’essere vagabondo,
che su tela traccia il proprio rammendo.
La verità mi è chiara,
il tuo nome ancor poco,
seppur desta l’orma appare,
tra le onde si cela non compare.
Affine al nulla…
Nessuno può conoscere,
seppur per poco,
il tuo nome ignoto.
Questo mondo dei troppi,
si lascia per colui che passa,
con un’ombra del suo sapere,
si perde l’importanza di Nessuno.

©ginetta66

nessuno

Annunci

2 risposte a "Il suo nome è Nessuno"

I commenti sono chiusi.