Il viaggio della vita

 

fb_img_1453024517291

 

 

 

 

 

 

 

 

Tra tanti viaggi che mi sono apprestata a fare
quello della vita è senza dubbio il più bello.
Allegro vivace misterioso e doloroso,
che senza d’esso non muoverei alcun passo.

Nel viaggio della vita non si è mai soli,
comincia con un gemito e
termina con un sospiro…
ad ogni tappa si gioca un arrivederci.

Gradito o inaspettato quel saluto non saprei,
dipende da come si ammansisce il cuore
mentre il viaggio incede nel suo cammino.

Ho percorso vie e solcato strade a me gradite,
poco o assai, poco vale… per arrivare a questi passi,
ove per vie traverse sono giunta a te
senza fermarmi dove il sole picchia.

La dove il fremito sobbalza
si voleva spogliar il corpo
su un lapidario scalzo… Oh vita!

Risposi al tempo con tenacia,
sulla strada del tramonto
che a metà viaggio si faceva bruta,
ed io mai avrei creduto a cotanta tempra.
Tutt’altro che viaggio di piacere!

Ma ora che l’orma m’è passata accanto
vinta, mi sento come l’aria che respiro,
libera canto alla vita,
mentre cammino tra alberi e fiori, canto alla gioia infinita.

Gina Scanzani 29.09.2016

Annunci

Ho discusso con l’anima

Ho discusso con l’anima
quando al tacer delle tenebre
prona mi sono seduta,
cinta a te riversa.
Oh anima… mi sento persa!
Ho discusso, ché
come dissi quel giorno…
son mere, flebili le mie ore
in quello spazio che tu vedi
a me non basta,
l’aria in sé non sazia!

24.09.2016 ©ginetta66

Tuffo nella pace

sett_color_01Quando son partita
ero sola e confusa,
ora che ritorno
ti ritrovo… serena!
Quell’anima frastornata
nel subbuglio s’è ritrovata.
Ancora alberi e cespugli
nella sua mente,
e d’innanzi a me
silenziosi monumenti
riportano alla mente
l’immensità della pace.
03. giugno. 2014

©ginetta66

Poesia (metafora) riadattata oggi 16 settembre 2016