Ascoltando la notte (pensiero)

hqdefault1

Chiudo gli occhi,

allungo la mano ti cerco oltre,

tra il suono e il silenzio

mi lascio al canto della notte,

nella pace m’abbandono.

Al richiamo della luna ascolto me stessa,

un leggero conciliare mi raggiunge,

forse l’istinto dovrei seguire.

Mi sento leggera soffice e libera,

come una foglia, una folata di vento,

sensazioni ed emozioni mi sfiorano,

lasciando fuggire ogni nefasto pensiero.

©ginetta66  2016/10/05

 

Annunci