Desiderio

Toccami,
sfiorami con la tua arte
non solo con la materia
di cui ne sei parte.
Amami se vuoi.
Fai come la foglia
che scalda l’anima e
bagna la vita,
quando s’accascia al suol,
nel sol silenzio del vento
si sente tradita.
Sfiorami,
fai come il vento
che accarezza le ombre
i lidi del cuore mentre tu
vorresti sentire con mano
il battere del cuore.
Ingordo il tuo amore
che non è mai abbastanza!
Mentre io figlia del vento
resto appesa
nel tempo e, contemplo.
Aspetto che la tua mano
colga il desiderio…
e come polvere si adagi
sulla nuda materia.
Velato non è il corpo,
esso è un isola di forza
che si adagia
mentre avvinta l’anima
ascolta
il desiderio del cuore.

Gina Scanzani
image

Annunci

Il ritorno

Tu sei la dove sorge il sole
dove il salice piange
la sua lacrima
e aspetta il mio ritorno,
Tu sei la tra quelle rughe
vena di una stanca mano;
la dove il sorriso si piega.
Tu sei la nel silenzio
di ogni parola,
quando muta si adagia
sul terreno stanco
di chi freme e teme il proprio ritorno.

Gina Scanzani 21.06.2018

Gli inseparabili

Aria e terra,

una unione che fa di noi

un’inseparabile insieme.

Già, Inseparabili,

tanto la vita ci accomuna

quando i passi si allontanano…

Troppo spesso la vita si perde

quando distanti nell’aria

le nostre ombre si alzano.

In quell’aria così viva

la terra tu accogli e consoli, amico…

e come il cielo sei Inseparabile,

sei la che unisci

e avvicini il cuore all’animo.

©ginetta66 02.feb.2018

Testamento di una rima

Quando il sole
sarà sulla piana delle parole,
il cuore inizierà a pulsare
e come un diamante grezzo
di luce propria
accenderà gli occhi.
Parole scolpite,
rimarranno eterne,
quando il sole non sorgerà più
e sotto il velo della nostalgia
sarà più vera la mia poesia.
La rima che si scaglia sulla bianca trama
è il testamento
che a posteri rimarrà eterno,
che ti terrà la mano
quando nudo il ricordo
vestirà le sembianze
di una rima appena scorta.

Titolo “Testamento di una rima”
Autore: “Gina Scanzani”
Data: 27/06/2017
cropped-cropped-lettere.jpg

L’arcobaleno della sera

Tra i colori della sera

sei spuntato come un fiore a primavera,

come un sogno hai destato la mia anima

che brillava di te e nel prospero della sera

si accendeva il cuore.

Tutt’intorno silenzio,

mentre prona accoglievo la tua gioia

serena mi deliziavo della tua grazia,

arcobaleno della sera!

25.07.2017 Gina Scanzani

20247946_10213725118032863_611518130490199318_o
Foto personale: Monte Amiata 25.07.2017

Brilla il sole

Brilla il sole
si rischiara la mente,
nel cinguettio,
felice si perde.
Un raggio giunge e mi desta,
scalda ogni idea,
che accompagna il mattino
tra le ore annaspa giocoso.

©ginetta66

enigma

Se avessi pensato
che non avevo scelta,
perché dovevo scegliere
se dartela vinta
o far fingere d’essere vinta,
mi sarei persa la gioia di vivere.
Ma oggi so che non t’ho perduta!
So questo, e so quanto mi sei cara vita.
E so anche,
che per viverti sino in fondo
bisogna vederti avvolta di mistero,
vivere così quell’enigma che mi tiene in vita.

gina scanzani 27 marzo 2017