Ricordo amaro (introspettiva lettura del ricordo)

Scrivo al vento, vado col tempo,

come quest’aria che nostalgica mi prende.

Soffoca il cuore, che stringe e annaspa,

in questo mare di ricordi si perde,

ora che il vespro scende,

si racchiude tutto solo dietro a un ciglio.

Sovrano ricordo, amico di sempre,

non so descriver quanto mi preme,

non so parlare col fiato corto,

ho in seno un cuore ferito.

24.settembre.2015 Gina Scanzani (Ricordo amaro)

ilgabbiano_titolo[1]

Annunci

Ricordo

Sussurra l’aria,
precipita come un sasso
che travolge il ricordo
che mi desta e ride.

Trova te dove il vento si ferma,
musica di un breve ricordo
che affranto il pensiero,
si affresca come un sogno.

©ginetta66
image

 

 

Le mie parole. (Lirica)

http://www.classissima.com/it/news/418588-le-mie-parole.-(lirica)/ Poesia condivisa in questo sito di musica classica

Verso in-Verso

E’ per te questo canto,
spero ti giunga questo suono.
La mia lirica come un’eco risuona,
dolce sensibile,
dice tutto, parla di me,
dei miei frastuoni,
sussurrano per te le mie parole,
che ora provo a cantare.
Non sarà facile,
mi lascerò condurre dal cuore,
la ove paura mi frena.
Con impeto mi farò sentire,
come pioggia battente,
la musica suonerò,
le mie parole cadranno
e finalmente tue saranno.

©ginetta66

sett_color_ucc

View original post

Sorseggiare il libro. (Pensiero)

Sorseggiare il libro è emozionante.
Così mi hai scritto, mi hai lasciato il tuo commento, che a me sembrato udirlo, senza parole sono rimasta.

Parole queste che, così come scritte non hanno bisogno di risposte, semplicemente è emozionante leggerle e condividerle, come una cosa bella e preziosa un piccolo e nobile gesto che vale la pena di ricordare.

Ancora grazie, ©ginetta66

Grazie a tutti … con una Poesia.

Poesia
Nasce dal nulla,
un’idea nella notte
si fa poesia
si lancia nel vuoto
la raccolgo al volo,
nel blog semino,
aspettando che germogli,
cresco con essa.
©ginetta66

Evidenze

Son qua che ti penso,
scoraggiata dal quel sentire
quei sussurri di note ardenti,
tanto acerbe da lapparmi il cuore.
Ma l’eco giunge solerte,
quando l’evidenza si accinge a
sovvertire l’animo
che sussurra come il vento.

©ginetta66

Mi piacerebbe che l’amore

Mi piacerebbe che l’amore,
fosse come la foglia d’autunno,
così tremula è fragile,
bisognosa d’affetto,
come una donna.
Ché come un pomo,
la pianta dell’amore nutre,
mentre ogni giorno vive
all’ombra del pianto
delle sue stesse foglie si consola.
Mi piacerebbe che l’amore,
respirasse in ogni coppia,
come suggello e
non figlio del desiderio,
bensì emblema della vita e,
medicina per ogni coppia.

©ginetta66

amore