Ascoltando la notte (pensiero)

hqdefault1

Chiudo gli occhi,

allungo la mano ti cerco oltre,

tra il suono e il silenzio

mi lascio al canto della notte,

nella pace m’abbandono.

Al richiamo della luna ascolto me stessa,

un leggero conciliare mi raggiunge,

forse l’istinto dovrei seguire.

Mi sento leggera soffice e libera,

come una foglia, una folata di vento,

sensazioni ed emozioni mi sfiorano,

lasciando fuggire ogni nefasto pensiero.

©ginetta66  2016/10/05

 

Annunci

Giorni vuoti

Giorni vuoti non conoscono vita,

né tanto meno sanno di me

che ombrosa mi astengo dal viverli.

Giorni freddi, come il cuore di chi mente,

che pensa di sapere, tutto sa da fare,

in realtà nel proprio resta ad assaporare il tempo.

Giorni vivaci, come il vento e le realtà che fuggono,

dalle ore tacciono dal destino segnato,

nella laguna dei pensieri si riflettono.

©ginetta66

Sfogo

Con te che ascolti
mi sfogo.
So che non parli,
anche se odo
quel ticchettio battere.
Il tuo rumore giunge ora,
mentre il cuore
triste si accascia prono,
sulle note del notte,
che sfugge dalla rabbia.
©ginetta66
20140705_210257_Android

L’altra dimensione. (introspezione)

Nell’altra dimensione,
sconfina l’immaginario,
ove solo l’Io e le stelle
strette in un tutt’uno si ritrovano.
In quel mistero della vita,
vagano solitari pensieri,
dove le gioie più grandi,
i dolori più profondi sostano.
La ogni spettro e paura,
all’esistenza si celano,
mentre l’Io cammina,
in quelle dimensioni sconfinano.

©ginetta66

Sulla cresta dei pensieri

Innanzi… una retta via costeggia il mare,
dietro un tratturo stretto impervio
mi ha accompagnata,
il passato ho lasciato.

Ora camminerò adagio,
lentamente mi porterò oltre,
ove il tiranno ha lasciato le orme,
ed ora la vita riluce al sole.

Sulla cresta delle onde cullerò i sensi,
abbandonati pensieri si lasceranno ire,
laddove l’armonia ancora sopravvive,
incurante di quel Fu ora E’…

©ginetta66

Ho promesso amore

mtf_icrMz_204
Foto By Gina –

Ho promesso amore,
a te che lo semini.
Ricevo coraggio
dal tuo sguardo franco,
libero e stanco.
Ho promesso amore,
a te che lo cedi,
unico dono
a non temer rivali.
Il mio cuore…
palpita e scalpita,
ogni giorno sorride,
mi parla di te
con fare gioioso che,
fiorisce alla vita.

©ginetta66

Gelèè alla frutta, ricordi tra le mano … (poesia)

Una gelatina alla frutta

tenevo tra le mano,

incerta ancora se,

mangiarla o meno,

la guardai più volte,

attratta volevo mangiarla,

Volevo gustarla,

sentirne quel gusto,

di quel frutto dolce,

che si scioglieva in bocca,

un gusto pieno,

un frutto che,

non riusci a nascondere,

nella gelatina,

la mia bambina,

che era in me.

Gina.