Le arie della notte

Sullo scalino
attendo la notte,
dall’uscio bussa la luna,
nell’istante si fonde.

Mi unisco al silenzio,
ai brevi ricordi
lasciati dal giorno,
ora rivivono taciti.

Nella notte si elevano arie
profumi intensi,
richiamati dalle stelle,
brillano d’essenza.

La luna mi è vicina,
assaggia con me,
questo momento di pace,
che prona si addormenta,
al mio fianco.

©ginetta66

Frammenti_top

Un faro nella notte

Un faro nella notte
lo sguardo strizza,
l’occhio trapassa
nel buio sorpassa.
Nella fosca nebbia
ti porta oltre,
verso l’oblio
ove la pace mormora.
Quella luce punta al mio cuore
lancia dell’amore che
nel buio della notte arde,
mentre l’animo si rincuora.

©ginetta66
Luna2520all2527orizzonte2520-Do

La notte mi vuole qua… (pensiero)

Il tempo una clessidra e non mette fretta,

la notte è qua che aspetta,

scandisce le ore della siesta,

della quiete e della calma.

Serenità dal fascino delle tenebre,

lasciano ch’io scriva parole,

dalla bocca intrappolate,

che il cuore alla penna detta.

Prossima si adagia ora l’anima mia stanca,

accarezza la sfera del mondo,

che dorme vigila vive e agita la vita.

©ginetta66

Giorni vuoti

Giorni vuoti non conoscono vita,

né tanto meno sanno di me

che ombrosa mi astengo dal viverli.

Giorni freddi, come il cuore di chi mente,

che pensa di sapere, tutto sa da fare,

in realtà nel proprio resta ad assaporare il tempo.

Giorni vivaci, come il vento e le realtà che fuggono,

dalle ore tacciono dal destino segnato,

nella laguna dei pensieri si riflettono.

©ginetta66

Sfogo

Con te che ascolti
mi sfogo.
So che non parli,
anche se odo
quel ticchettio battere.
Il tuo rumore giunge ora,
mentre il cuore
triste si accascia prono,
sulle note del notte,
che sfugge dalla rabbia.
©ginetta66
20140705_210257_Android

Un gioco – la Vita

Questo gioco lo riservo a me,

sarà bello quando il sole sorgerà

cercarti tra le nuvole.

Non è proprio un gioco la Vita,

ma l’uomo la calcola tale!

Ancora non sa che differenza

c’è tra il bene e il male,

si scompiglia per un non nulla,

poi si dimentica di salutare il giorno.

Ora saluto la notte,

voglio essere vispa per giocare col sole.

©ginetta66

Immaginario amore

Non cercarmi,

amore inquieto,

quando il sole è alto!

Trovami la notte,

abbracciami,

avvolgimi tra le braccia,

non temere i graffi,

saranno carezze,

che non fanno male.

Il sole ora mi chiama,

la mia vitamina mi attende

per caricarmi di energia e

soddisfare i miei vuoti.

Torno presto,

vado a catturare quell’istante,

che ritroverai stanotte.

©ginetta66