Il ritorno

Tu sei la dove sorge il sole
dove il salice piange
la sua lacrima
e aspetta il mio ritorno,
Tu sei la tra quelle rughe
vena di una stanca mano;
la dove il sorriso si piega.
Tu sei la nel silenzio
di ogni parola,
quando muta si adagia
sul terreno stanco
di chi freme e teme il proprio ritorno.

Gina Scanzani 21.06.2018

Annunci

Testamento di una rima

Quando il sole
sarà sulla piana delle parole,
il cuore inizierà a pulsare
e come un diamante grezzo
di luce propria
accenderà gli occhi.
Parole scolpite,
rimarranno eterne,
quando il sole non sorgerà più
e sotto il velo della nostalgia
sarà più vera la mia poesia.
La rima che si scaglia sulla bianca trama
è il testamento
che a posteri rimarrà eterno,
che ti terrà la mano
quando nudo il ricordo
vestirà le sembianze
di una rima appena scorta.

Titolo “Testamento di una rima”
Autore: “Gina Scanzani”
Data: 27/06/2017

Dialogando … (Rima)

https://ginetta66.wordpress.com/

Prendi il cappello e vai!
Avviati lungo il viale,
la troverai una vecchina
col bastone e un gran fardello.
Ti attenderà e,
chiederà di me,
adagio parlerà,
curiosando nei pensieri scruterà.
Lasciala stare,
prova a sederti e
farla parlare,
ti tenderà la mano e,
quando si stancherà.
solo poi incamminati quieto.
Avrai fatto felice chi,
un’animo solo,
bisognoso d’affetto
in mondo ameno,
ed io ancora qua,
sarò ad aspettarti.

©ginetta66

Una parola…

La mia parola
mi tiene compagnia,
non vi è amicizia
più sincera della sua.
La prendi la lanci la getti,
ne fai ciò che vuoi,
ti risponde come un’eco,
cadrà ovunque tu sia.

©ginetta66

Parole
La mia parola…

Parola

Le parole son come pietre,

una parola può ferire

più di una sassata

più di un pugno,

più di una lotta armata.

Ma, con la differenza

che il dolore svanirà,

mentre… la parola, il male,

nel cuore resterà…

Forse non basterà una Vita

a… dimenticare!

ginetta66