Serenità

Nella pace della sera
si placa il mio cuore,
nei ricordi del passato si adagia,
si sofferma il mio pensare.
In quell’aria fievole e trista
rimembranza ora si perde.
La sera mi concilia
il calore domina,
mentre il dolore vacilla.
Arretra la paura,
che avanza con me
nell’effimera ricerca della serenità.
25.dicembre.2013
Gina Scanzani – Fonte: Riflessi dell’Anima
img_20170219_234732.jpg
Annunci

Ascoltare il cuore

Mi piace assentarmi,
prona, adagiata
sul letto dei pensieri
ad ascoltare il passo delle orme
col sol silenzio del cuore,
e… curiosa l’anima
bisbiglia all’amore!
Mi piace ascoltare la tua voce,
il pulsare del battito
che mi tiene la mano
e non tace
al risveglio del mio sentire.
Anima, non odo che te!
Ora ascolta, e se puoi
vienimi incontro
laddove il buio è sovrano.

Gina Scanzani 15 02 2018

fairy_queen

Lo scoglio

Un monumento si distingue
lungo il litorale della vita,
dove posa la mia anima,
del tuo stesso colore si tinge.
Giacciono inermi e solitari pensieri,
mentre scorre il tempo
li osservo fluire ameni.
Seduta nel disincanto mi lascio cullare,
dal suono delle onde,
dalla brezza del loro canto.
Piacevole emozione abbraccio,
come un sospiro,
un momento che ritrovo,
quando avvinghiato allo scoglio mi ritrovo,
quale solo ed unico appiglio.

Fonte Evoluzioni, libro di gina scanzani

 

Analisi del 2015


Un anno a dir poco prospero sotto il profilo personale e della scrittura si sta chiudendo, ove anche questo blog è stato in un certo qual modo sconvolto! Un 2015 chiude con positività e abbraccia il nuovo anno con prosperità.

Buon anno a tutti e buon lavoro per tutto il 2016


I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2015 per questo blog.

Ecco un estratto:

Una metropolitana a New York trasporta 1 200 persone. Questo blog è stato visto circa 5.700 volte nel 2015. Se fosse una metropolitana di New York, ci vorrebbero circa 5 viaggi per trasportare altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Ricordo

Sussurra l’aria,
precipita come un sasso
che travolge il ricordo
che mi desta e ride.

Trova te dove il vento si ferma,
musica di un breve ricordo
che affranto il pensiero,
si affresca come un sogno.

©ginetta66
image