Serenità

Nella pace della sera
si placa il mio cuore,
nei ricordi del passato si adagia,
si sofferma il mio pensare.
In quell’aria fievole e trista
rimembranza ora si perde.
La sera mi concilia
il calore domina,
mentre il dolore vacilla.
Arretra la paura,
che avanza con me
nell’effimera ricerca della serenità.
25.dicembre.2013
Gina Scanzani – Fonte: Riflessi dell’Anima
img_20170219_234732.jpg
Annunci

Viola di marzo

Dietro quel muro
sono nascoste le viole,
colorate profumate, leggere,
mi guardano, salutano la sera…
Giace fermo,
nel tumulto il mio pensiero.
Colmo di serenità
lo sguardo incanta,
da quel colore purpureo
la mente si rinfranca.
Timidi petali
leggiadri e sinuosi si fregiano
in quello spicchio di sole,
si confondono all’aria
tra mille profumi
mentre sboccia marzo.

©ginetta66

BRILLA IL SOLE

n1552928457_30188994_580411

Brilla il sole
si rischiara la mente,
nel cinguettio felice
essa si perde.
Un raggio,
giunge e mi desta,
riscalda ogni idea,
che si accompagnano
al giocoso mattino
mentre le ore a fatica
lo sollevano.

©ginetta66 8.10.2016

Le arie della notte

Sullo scalino
attendo la notte,
dall’uscio bussa la luna,
nell’istante si fonde.

Mi unisco al silenzio,
ai brevi ricordi
lasciati dal giorno,
ora rivivono taciti.

Nella notte si elevano arie
profumi intensi,
richiamati dalle stelle,
brillano d’essenza.

La luna mi è vicina,
assaggia con me,
questo momento di pace,
che prona si addormenta,
al mio fianco.

©ginetta66

Frammenti_top

Un faro nella notte

Un faro nella notte
lo sguardo strizza,
l’occhio trapassa
nel buio sorpassa.
Nella fosca nebbia
ti porta oltre,
verso l’oblio
ove la pace mormora.
Quella luce punta al mio cuore
lancia dell’amore che
nel buio della notte arde,
mentre l’animo si rincuora.

©ginetta66
Luna2520all2527orizzonte2520-Do

È Pace

È pace, ogni volta
che lo sguardo incrocia il dolore;
nell’oasi del cuore e
il cielo copre lo sguardo.
È pace quando un battito d’ali
mi desta sorpresa;
il pensiero s’adagia,
svetta leggero su nuvole bianche.
È pace quando al mattino
scorgo la luce,
che sovrana saluta.
Ogni giorno è… Pace,
prendila per mano,
e non lasciarla andare… mai.
©ginetta66

Sorelline – (dedicata)

Or mi guardano coi loro occhi allegri

che nel curioso mondo sono attesi!

Azzurri come il cielo che ci guarda,

sorridono in un’arcobaleno che incanta.

Si atteggian vezzosi gli sguardi innocenti,

si lanciano in un soffitto di stelle nascenti

e scoprono il mondo tra sogni silenti.

Adagio camminano sotto occhi attenti,

del papà che ride e insegue

le sorelline nel loro segmento.

Vita ridente la loro!

Risplende di luce oro,

luce del giorno dell’infinito vago,

ove si perde il sogno… splende la vita.

©ginetta66 22.dicembre.2015